menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecoparade 2012: oltre 2mila persone sfilano per le vie di Brescia

Grande successo per la street parade tutta ambientalista, organizzata dalla Rete Antinocività Bresciana. Sei carri e tanta musica, giovani e striscioni: tutti insieme per dire basta all'inquinamento di Brescia e Provincia

Una street parade insolita, diversa dalla consuetudine delle feste d’ispirazione tedesca, una street parade che di nome fa ECO e che proprio per questo si è svolta con un obiettivo ben preciso: rilanciare l’allarme ambientale per tutta la Provincia di Brescia. Organizzata dalla RAB Rete Antinocività Bresciana, ha visto la numerosa partecipazione di giovani e meno giovani, attivisti e curiosi, appassionati di techno e di reggae, ambientalisti convinti e altri forse un po’ meno, ma che hanno sfilato per le vie della città, da Viale Duca degli Abruzzi e fino al Parco Tarello, passando per il ring e per Via Spalti San Marco, con tanto di passeggiata di solidarietà intorno alle carceri dove da giorni continua lo sciopero della fame dei detenuti.


“Emozionante il passaggio sotto le mura del carcere – si legge sul sito della RAB – per salutare i detenuti in lotta che da una settimana protestano contro il sovraffollamento, per chiedere migliori condizioni di vita”. C’erano proprio tutti, o quasi, per un evento che è la naturale conseguenza della prima grande manifestazione targata RAB, con la partecipazione di tantissime associazioni anche diverse tra loro, dal Comitato No TAV al Movimento 5 Stelle, dagli antispecisti contro Green Hill fino al Comitato Spontaneo Contro le Nocività, senza dimenticarci dei tanti gruppi che hanno invece animato la giornata con la loro musica, Blame Society, Art@Hack, Looney Goons, MKN Brigade, CrusTek Sound System.

Numeri fuori da ogni previsione, e anche se i dati emersi sono contrastanti preferiamo affidarci ai dati della Questura: oltre mille persone al via, oltre duemila all’arrivo.

Si ringraziano Francesco Papa e Roberto Marini per le fotografie - Tutti i diritti riservati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento