Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Se il corriere-express consegna a casa un litro di droga dello stupro

Due persone sono finite in manette

Nel pomeriggio di lunedì 2 maggio, la Squadra Mobile di Brescia ha fermato in città un uomo a cui era stato appena recapitato, da una ditta di consegne privata, un pacco sospetto sia per il confezionamento sia per la provenienza.

All'esito del controllo, è emerso che l'involucro conteneva una bottiglia da un litro riempita con una strana sostanza: le successive analisi di laboratorio, effettuate dalla Polizia Scientifica, hanno mostrato che si trattava di Gamma ButirroLattone (GBL), comunemente chiamata "droga dello stupro". Si tratta di una sostanza la cui assunzione – che può avvenire anche all'insaputa dell'interessato, tramite soluzione in bevande – causa la perdita di capacità d'autodeterminazione e la facile esposizione ai condizionamenti da parte di altre persone.

A seguito delle analisi, gli agenti della Mobile hanno esteso il controllo presso l'abitazione dell'uomo, rinvenendo un altro mezzo litro di GBL, nonché alcune dosi di cocaina e pasticche di ecstasy (MDMA). Nella casa era presente anche un inquilino: i due sono stati arrestati in flagranza di reato (detenzione di sostanza stupefacente) e posti a disposizione della Procura di Brescia. Alla successiva udienza di convalida, il fermo è stato confermato dal giudice, che ha disposto per entrambi i domiciliari. Il procedimento penale è in fase di indagini preliminari e gli indagati si sono dichiarati innocenti: il processo verrà fissato nelle prossime settimane.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se il corriere-express consegna a casa un litro di droga dello stupro
BresciaToday è in caricamento