Cronaca San Polo / Via Casotti

Toppe risse e aggressioni: chiusa nota discoteca bresciana

Porte chiuse per 15 giorni alla discoteca Paradiso: in seguito all'ennesimo episodio violento, che si è consumato domenica all'interno del locale, il Questore ha infatti disposto la sospensione della licenza. Trovato un coltello sul dance floor.

immagine d'archivio

Urla, botte, e rissa a colpi di spray urticante. L'ennesima violenta lite scoppiata in discoteca non ha  allarmato solo i clienti dello storico locale, ma pure il Questore di Brescia, che ha optato per la chiusura. 

Niente musica e balli scatenati questo fine settimana alla discoteca Paradiso di via Casotti, a Brescia: per impedire il perpetuarsi di una situazione di pericolo sociale e far calare eventuali tensioni tra gli abituali frequentatori, il Questore ha infatti disposto la temporanea sospensione della licenza. La proprietà del locale ha fatto ricorso al Tar, ma è stato respinto: le serrande resteranno abbassate fino alla mezzanotte di sabato 18 marzo. 

Un provvedimento scattato dopo il sopralluogo effettuato dagli agenti del commissariato Carmine e della Squadra Volante, la scorsa domenica. I poliziotti si erano precipitati sul posto per la segnalazione di un diverbio tre più persone, immediatamente degenerato in una rissa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Toppe risse e aggressioni: chiusa nota discoteca bresciana

BresciaToday è in caricamento