Rifiuti tossici: l'ex boss della Camorra ha fatto i nomi di imprenditori e discariche

La Procura di Brescia ha aperto un fascicolo d'indagine a seguito delle dichiarazioni del camorrista pentito Nunzio Perrella: a microfoni spenti avrebbe fatto pure i nomi, delle discariche e degli imprenditori

“State peggio di noi, siete più rovinati di noi”. Le parole del camorrista pentito ora riecheggiano nelle stanze della Procura di Brescia. Nunzio Perrella, collaboratore di giustizia dal 1992, l'altra sera nel corso della trasmissione Nemo, su Rai Due, ha raccontato del traffico illecito di rifiuti che per decenni ha coinvolto anche la Lombardia. E anche il Bresciano.

Montichiari, Castegnato, Ospitaletto, Rovato: “Fino a Mantova siamo arrivati”. Ma c'è un'altra versione che in tv non è andata in onda: Nunzio Petrella avrebbe scritto su di un foglio i nomi di vari imprenditori locali con cui avrebbe avuto contatti, o potrebbe aver collaborato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Non solo: se in televisione ha solo accennato alle discariche coinvolte, “Tutte le cave che stanno lì, sono tutte piene”, a microfoni spenti invece sarebbe entrato nel merito dei nomi e delle “posizioni”. Dove stanno le discariche in cui lui ha fatto arrivare i rifiuti tossici. E magari cosa è stato messo dentro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ha aperto il nuovo ipermercato: un maxi-store da 5.788 mq (e 120 dipendenti)

  • Terribile tragedia: bimba di 7 mesi muore soffocata da un palloncino

  • Alcol a minori, sporcizia ovunque e cibo scaduto: 12.000 euro di multa per un fast food

  • Si sente male in classe, è positivo al tampone: nuova quarantena a scuola

  • Paurosa caduta dal bici, lo trovano in un bagno di sangue: è morto in ospedale

  • "Gentile cliente, il punto vendita chiude": 50 dipendenti scaricati con un cartello

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento