menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dibattito sulle amministrative 2013: il Pdl invita la sinistra e non la Lega

I lumbard, già alle prese con gli scandali che investono il partito, non l'hanno presa troppo bene. Matteo Rinaldi: "Nessun esponente leghista è stato invitato. Se il Pdl pensa di usarci solo per avere i consensi, si sbaglia di grosso"

Si è svolto ieri sera nell’auditorium Capretti dell’istituto Artigianelli un dibattito sul rapporto tra partiti politici e liste civiche in vista delle elezioni amministrative del 2013.

All’incontro hanno partecipato esponenti del Popolo della libertà, del Partito democratico, di Brescia per passione e della Piattaforma civica, mentre nessun rappresentante della Lega Nord è stato invitato a intervenire. Come ci si potava aspettare, i lumbard, già piuttosto tesi per gli scandali e gli avvisi di garanzia riguardanti il padre fondatore Umberto Bossi, non l'hanno presa troppo bene.

- Lega, guerra fratricida. Dossier di Belsito su Maroni: «Bossi sapeva»

“Prendo atto che per il Pdl di Brescia, che ha organizzato l’iniziativa, gli esponenti della Lega Nord non meritino di essere invitati neppure a un convegno in cui si possa discutere degli scenari futuri in vista delle amministrative del 2013. – ha dichiarato Matteo Rinaldi, segretario cittadino della Lega – Ieri sera abbiamo avuto la dimostrazione di come alcuni esponenti del Pdl ritengano che la Lega serva solamente a portare consensi alla coalizione per poter amministrare il Comune di Brescia. Se è così si sbagliano di grosso e questo episodio conferma che forse per noi è giunto il momento di guardare anche altrove”.

- Rolfi: «Alleanza politica Lega-Pdl non c'é più: no a macelleria sociale»
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Imprenditore bresciano stroncato dal Covid: lascia quattro figli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento