menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Musini

Alessandro Musini

Omicidio di Anna Mura, condannato all'ergastolo il marito

Il giudice Anna di Martino ha accolta la richiesta del pm, condannando Alessandro Musini all'ergastolo per l'omicidio della moglie Anna Mura. In aula erano presenti i figli della donna: "Abbiamo avuto giustizia"

Per la Corte d'assise di Brescia Alessandro Musini è l'unico responsabile dell'omicidio della moglie Anna Mura. Lo ha quindi condannato al massimo della pena: l'ergastolo. La decisione è arrivata alle 18.30 di martedì, dopo oltre otto ore di camera di consiglio. La donna fu trovata stesa sul pavimento della camera da letto con il cranio sfondato. A fare la terribile scoperta, il 16 marzo del 2015, fu il figlio adolescente.

Mentre il giudice Anna Di Martino leggeva la sentenza, Musini, che si è sempre proclamato innocente, è rimasto impassibile: nessun gesto e nemmeno una smorfia sul suo viso, neanche una parola di commento con i suoi avvocati difensori, Ennio Buffoli e Andrea Pezzangora. 

Un timido sorriso è invece comparso sui volti dei figli che Anna Mura ha avuto dai precedenti compagni, entrambi presenti in aula durante la lettura della sentenza. "Sono contenta che gli abbiano dato il massimo della pena, abbiamo avuto un po' giustizia", ha dichiara la figlia maggiore, Debora Mulana. "Sapevo già che sarebbe finita così e che avremmo vinto", aggiunge Cristian Conci, che viveva con la coppia nell'appartamento di Castenedolo, teatro dell'omicidio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento