Cronaca Centro / Piazzale Arnaldo

Brescia: cromo dai rubinetti, le analisi shock dei privati

Dati scioccanti dalle analisi pagate da due cittadini bresciani a Mompiano e in centro città, a due passi da piazzale Arnaldo

Sono sempre più allarmanti i dati riguardanti l'inquinamento da cromo esavalente della falda acquifera bresciana. A dare un'ulteriore scossa sono le analisi pagate di tasca propria da due privati, residenti a Mompiano e in zona Piazzale Arnaldo.

Nel primo caso, il prelievo dal rubinetto di casa (eseguito lo scorso 17 gennaio in via Gallucci) ha riscontrato una concentrazione pari a 26,6 microgrammi al litro, dato più che doppio rispetto a quello fornito dall'Asl tre mesi prima, per l'acqua della vicina fontana pubblica di Via Lama.

Il prelievo in via Fratelli Lechi, in pieno centro, ha invece rivelato tracce di cromo VI per 11,6 ug, quando - solo venti giorni prima - l'acqua della fontanella pubblica di Porta Venezia era risultata incontaminata, o così sosteneva l'Asl.

Ricordiamo che il cromo esavalente (cancerogeno Gruppo 1) è considerato la forma più pericolosa all'uomo a causa della sua alta solubilità.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: cromo dai rubinetti, le analisi shock dei privati

BresciaToday è in caricamento