Cronaca Leno

Droga sotto i sedili dell'auto, arsenale da guerra in casa: due bresciani in manette

Per un disoccupato 57enne di Ghedi e un operaio 35enne di Leno si sono spalancate le portedel carcere. Sorpresi mentre viaggiavano in auto con due etti di hashish, nelle loro abitazioni nascondevano un'arma da guerra e diverse munizioni

L'arsenale da guerra scovato in casa, più che i quantitativi di droga trovati, spinge gli inquirenti a ritenere di aver stanato due pusher di spicco che agivano tra il Bresciano e il Cremonese. Nelle rispettive abitazioni i due uomini, entrambi bresciani, nascondevano infatti una mitraglietta Makarov calibro 9, con il caricatore pieno e ben 500 cartucce calibro 9 per una pistola. L'arma è stata sequestra e spedita ai Ris di Parma che eseguiranno tutti gli accertamenti balistici per capire se sia già stata utilizzata. 

Per un disoccupato 57enne di Ghedi e un operaio 35enne di Leno le manette sono scattate nei giorni scorsi: fermati dai carabinieri durante un controllo stradale, sono stati pizzicati mentre trasportavano due etti di hashish. La droga era nascosta sotto i sedili dell'auto (una Bmw) sulla quale viaggiavano. Le successive perquisizioni domiciliari hanno permesso di scovare ben 5 chilogrammi di marijuana, l'arma da guerra e le munizioni.

Per entrambi è scattato l'arresto. Visti i precedenti per droga e reati contro il patrimonio dei due uomini, il gip ha convalidato la misura e ha disposto la detenzione in carcere. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga sotto i sedili dell'auto, arsenale da guerra in casa: due bresciani in manette

BresciaToday è in caricamento