rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Cronaca

Ceffoni sulla testa a una bimba di 7 anni: "Vado a uccidere la mamma e la nonna"

Maltrattamenti in famiglia, giovane padre a processo

Altro che regali: avrebbe preso a ceffoni (sulla testa) la sua bimba di appena 7 anni anche la sera di Santa Lucia. “Appena esco vado a uccidere la mamma e la nonna”, le avrebbe poi urlato battendo i pugni sul tavolo. E sarebbe solo uno dei tanti episodi contestati a un giovane padre residente nel Cremonese, nel corso di una vicenda (giudiziaria) che si trascina ormai dal 2013 e che, vista la bambina piccola, ha coinvolto anche il Tribunale dei minori di Brescia.

L'uomo è accusato di maltrattamenti in famiglia: secondo l'accusa, come riporta La Provincia di Cremona, avrebbe maltrattato “la propria figlia minore, manifestando abitualmente in presenza della bambina, di soli 7 anni di età, con toni accesi e violenti il forte astio nei confronti dell'ex compagna, madre della bimba”.

Una lunga e complicata vicenda

Il processo, stavolta penale, prenderà il via entro la fine dell'anno. Saranno ascoltate madre e figlia, ma anche maestre, assistenti sociali, forze dell'ordine. Mamma e papà si erano conosciuti negli anni Duemila, la bimba viene alla luce nel 2011, nel 2013 si arriva a una separazione “consensuale”, ma solo sulla carta. Comincerà una lunga, lunghissima diatriba giudiziaria sul fronte civile, per l'affido della piccola, il pagamento degli alimenti. Nel mezzo anche una denuncia per stalking. E poi i presunti maltrattamenti, gli insulti, le minacce e (così pare) anche le botte. Ora il processo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ceffoni sulla testa a una bimba di 7 anni: "Vado a uccidere la mamma e la nonna"

BresciaToday è in caricamento