menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tragedia Costa Concordia: «E' stato fondamentale mantenere la calma»

Sono sette i superstiti bresciani, quattro di Lonato del Garda - due i bambini, di 3 e 9 anni - e due 60enni di Pontevico. Intanto, il procuratore di Grosseto, ha dichiarato di aver temuto la fuga dall'Italia del comandante Schettino

Sono sette i bresciani superstiti dalla tragedia della nave Costa Concordia affondata all'isola de Giglio. Francesca Paroni e il marito Andrea Tosi, di Lonato del Garda, con i loro bambini di 3 e 9 anni, e l'amico 32enne Marco Paghera, anch'esso residente a Lonato: "Per Salvarsi - ha dichiarato - è stato fondamentale mantenere la calma, soprattutto per la presenza dei bambini".

Giuseppe Azzini e Gabriella Mattarozzi di Pontevico si stavano invece gondendo la loro seconda crociera. Giuseppe, pensionato 60enne, e Grabriella, 53 anni, raccontano come "lo spavento e lo choc sono stati davvero grandi: ci penseremo bene prima di farne un'altra". Ora - finalmente - sono di nuovo a casa, circondati dal calore dei figli e ei nipotini.



Intanto, la giornalista Patrizia Perilli e il marito Luciano Castro, scampati al naufragio della nave Costa Concordia, hanno creato su Facebook un gruppo per tutti coloro che vogliono ritrovarsi, raccontare le loro storie, cercare informazioni. "Il gruppo si chiama "Concordia 13 gennaio" - spiega Luciano Castro - e chiunque sia interessato può accedervi".

Questa mattina, verso le sei, i vigili del fuoco, hanno ritrovato, a bordo della nave, il cadavere di un uomo. Si tratta della sesta vittima accertata del naufragio. Il corpo era nel secondo ponte, in una parte non invasa dall'acqua. Aveva il giubbotto salvagente ed era un passeggero.

"Abbiamo temuto la fuga del comandante Schettino, abbiamo pensato potesse sottrarsi alle sue responsabilita", ha fatto sapere sempre questa mattina il procuratore capo di Grosseto, Francesco Verusio, spiegando il provvedimento di fermo per il capitano della Costa Concordia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Coronavirus

Barista decide di non chiudere più: già 20 multe per lui e i suoi clienti

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Coronavirus

Coronavirus: a Brescia 186 casi e 17 morti, i nuovi contagi Comune per Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento