“Talmente sballati da non reggersi in piedi”: guerra alla droga nelle disco bresciane

Centinaia di Carabinieri impegnati a Brescia e provincia per il controllo serrato delle discoteche più note: 900 le persone identificate, 400 le automobili fermate, 27 i segnalati come assuntori di droga, 5 denunciati per spaccio

Una notte intera di controlli serrati, e che ha coinvolto le Compagnie dei Carabinieri di Brescia, Chiari, Desenzano, Salò e Verolanuova. Più di 250 i militari impegnati su più fronti, e nelle più note discoteche della provincia: in tutto sono state fermate ben 400 automobili, 900 le persone identificate e controllate, cinque i denunciati per detenzione e spaccio di droga, tra cui un minorenne, 27 i segnalati come consumatori di droga.

Questi i numeri del primo grande blitz effettuato dai Carabinieri nella notte di sabato, a pochi giorni dall’ennesima morte di sballo nella nostra penisola: sarà una campagna in grande stile, e che proseguirà poi per tutta l’estate.

Lo “sballo fuori dalle regole” anche per il comandante provinciale Giuseppe Spina, che ha elencato i risultati dei controlli in conferenza stampa. Cinque le discoteche controllate: in alcune di queste, spiega ancora Spina, i Carabinieri hanno intercettato ragazzi così ‘fatti’ da non reggersi nemmeno in piedi.

Questi i locali passati al setaccio: il Coco Beach a Lonato, il Florida a Ghedi, il Molo Tre a Brescia città, il Number One a Corte Franca, il Plaza a Roè Volciano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Tragico incidente: Valeria Artini, promessa del volley, muore a 16 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento