Addio a Mario Redaschi, commissario della Polizia locale di Brescia

Mario Redaschi, fondatore e per molti anni responsabile del nucleo di Polizia giudiziaria della locale di Brescia, si è spento nella notte tra sabato e domenica, a soli 63 anni. In pensione dal 2011, da tempo lottava contro una terribile malattia

È stato stroncato da un male incurabile: Mario Redaschi, commissario della Polizia locale di Brescia si è spento nella notte tra sabato e domenica, a soli 63 anni. Una terribile malattia che l'ex responsabile del nucleo di Polizia giudiziaria, che lui stesso fondò, non è riuscito a sconfiggere. 

La notizia della sua prematura scomparsa ha raggiunto immediatamente il comando di via Donegani e gli uffici di Palazzo Loggia,  gettando nello sconforto i colleghi, il sindaco e l'intera giunta che ha espresso il cordoglio per la morte del commissario in una nota:

"Redaschi durante la sua carriera ha saputo distinguersi coordinando numerose operazioni e dimostrando grande attaccamento al suo lavoro. Esempio e guida per molti dei suoi colleghi, lascia un ricordo vivo e indelebile in chi ha avuto la fortuna di conoscerlo ed apprezzarlo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento