rotate-mobile
Cronaca

Brescia cambia cognome, più Singh che Ferrari. Prima volta al Nord

Nuovo record cittadino che, a seconda della propria opinione politica, ciascuno giudicherà più o meno positivamente: per la prima volta, in una città del Nord, è un cognome straniero quello più diffuso

Se a Milano il cinese Hu batte il classicissimo Brambilla ma resta al secondo posto tra i cognomi più diffusi dietro a Rossi, a Brescia il primato parla straniero ed è la prima volta che accade in una delle dieci città settentrionali più popolose: non è più Ferrari ma Singh (in italiano leone), una forma tipica della regione indo-pakistana del Punjab utilizzata soprattutto dai seguaci della religione sikh, il cognome più presente nell'anagrafe bresciana, come rivela la ricerca condotta per Anci Rivista dal professor Enzo Caffarelli.

Sempre a Brescia il terzo cognome più diffuso in assoluto è Kaur (tradotto principessa), dietro Ferrari e davanti a Rossi e Lombardi. E la conferma che i cognomi stranieri sono sempre più presenti anche nelle città medie o piccole lombarde arriva da Lodi, dove il quinto in assoluto più frequente è il romeno Timis: gli iscritti all'anagrafe con quel cognome sono 150, tutti provenienti dalla medesima città (Borsa).


I cognomi stranieri sono invece meno presenti nelle altre grandi città lombarde. Da segnalare che anche a Mantova e Bergamo il più diffuso è Singh ma si piazza ben lontano dalle prime posizioni, rispettivamente al 70/mo e al 59/mo posto assoluto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia cambia cognome, più Singh che Ferrari. Prima volta al Nord

BresciaToday è in caricamento