Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Una pedalata per 'pippare' cocaina: preso il ciclista-spacciatore

Brescia. Proseguono gli interventi della Polizia Locale per contrastare lo spaccio di stupefacenti. Giovedì 23 luglio una pattuglia ha arrestato un tunisino, sorpreso a vendere cocaina. 

Da tempo gli agenti stavano tenendo sotto controllo i movimenti dell’uomo, che, spostandosi in bicicletta lungo il ring, era stato visto più volte rifornire alcune persone note alle forze dell’ordine come tossicodipendenti. Il tunisino, pluripregiudicato per spaccio, è stato individuato in serata in via Morosini in compagnia di un italiano, al quale ha consegnato un piccolo involucro, ricevendo in cambio del denaro. 

I due si sono poi separati e, a quel punto, la pattuglia è intervenuta e ha fermato l’italiano in via Chinca. Addosso a quest’ultimo è stata trovata una busta contenente 110 milligrammi di "polvere bianca". Gli agenti hanno quindi seguito il tunisino, che stava cercando di rientrare in un’abitazione di proprietà della sua convivente in via Manzoni, e lo hanno intercettato, facendosi poi accompagnare all’interno dell’appartamento. 

Dopo numerose richieste, l’uomo si è deciso a consegnare la droga: due confezioni di 'coca' del peso totale di 430 milligrammi nascoste in una calza. La pattuglia ha trovato inoltre 500 euro in una scarpa che si trovava nella camera da letto, insieme con altri effetti personali. L’uomo, su disposizione del Pubblico Ministero, è stato posto agli arresti domiciliari in attesa del giudizio per direttissima. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una pedalata per 'pippare' cocaina: preso il ciclista-spacciatore

BresciaToday è in caricamento