rotate-mobile
Cronaca Via Emilio Salgari

Facevano la bella vita spacciando cocaina: coppia in manette

Arrestati dalla polizia locale un 40enne della Costa d'Avorio e una 37enne senegalese. Lui è una vecchia conoscenza delle forze dell'ordine: nel 2013 finì in manette per aver rapito un connazionale che non aveva saldato un debito di droga

Televisione ed elettrodomestici di ultima generazione, arredamento di lusso, gioielli e orologi di valore, vestiti e profumi firmati: con i soldi ricavati dallo spaccio di cocaina si erano costruiti un 'nido' d'amore niente male. Facevano una vita da nababbi, i due pusher arrestati nei giorni scorsi dalla polizia locale di Brescia. 

La coppia - 40 anni lui, 37 lei - è stata sorpresa a spacciare fuori dal supermercato Coop di via Salgari, in città. Beccati in flagranza mentre, a bordo di una Volkswagen Passat grigia, cedevano una dose di cocaina a un uomo, anche lui fermato dai vigili. 

Altri agenti hanno invece seguito la coppia, che ha imboccato via Corsica. Una volta fermata l'auto è scattata la perquisizione: trovati 290 euro in contanti e due telefoni cellulari. I due hanno comunicato indirizzi di residenza discordanti, ma l’analisi dei documenti di lui ha  svelato il vero domicilio della coppia: un appartamento di via Piemonte.

All’interno dell’abitazione, oltre ad arredamento e oggetti di lusso, sono stati trovati 102 pacchetti di cocaina, per un totale di circa 70 grammi e 1010 euro in contati. Non solo: l'uomo, originario della Costa d'Avorio, aveva conservato un articolo di giornale che raccontava del suo precedente arresto.

Nel 2013 era infatti finito in manette per avere rapito, con la collaborazione di un cittadino albanese, un connazionale che non aveva saldato un debito di droga. Per Karim Konè, questo il nome dell'uomo, si sono aperte le porte del carcere, mentre la compagna è stata rimessa in libertà.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Facevano la bella vita spacciando cocaina: coppia in manette

BresciaToday è in caricamento