Giovedì, 24 Giugno 2021
Cronaca Piazzale Spedali Civili

Civile: mamma e figlio, un orecchio artificiale che dona l'udito

Doppia installazione cocleare per una madre non udente e il figlioletto di un anno, affetto dalla stessa patologia. Un mese fa l'avvio del progetto in contemporanea: i due pazienti impareranno a sentire insieme

Quasi un mese dopo dall’avvio del progetto, all’Ospedale Civile di Brescia non è ancora tempo di bilanci, di certo qualche passo in avanti è stato fatto.

La storia, commovente, racconta di una mamma e di un bimbo, di circa un anno: sono sordi tutti e due ma grazie all’istituto bresciano presto potrebbero cominciare a sentire, per la prima volta. Insieme.

Ai due pazienti è stato infatti impianto in contemporanea lo stesso modello di impianto cocleare: scientificamente parlando trattasi di “un orecchio artificiale elettronico in grado di ripristinare la percezione uditiva nelle persone con sordità profonda”. Non un semplice ‘amplificatore’, come in caso degli impianti comuni, quasi un orecchio bionico.

Ora si attenderà il lungo cammino delle risposte, nervose e umane ma soprattutto uditive. Mamma e figlio insieme, mano nella mano, in una strada che non sarà certo facile ma che potrebbe cambiare per sempre la loro vita.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Civile: mamma e figlio, un orecchio artificiale che dona l'udito

BresciaToday è in caricamento