Cronaca Piazzale Spedali Civili

Blitz all'ospedale Civile, perquisizioni davanti ai pazienti: medico nei guai

Nel mirino della Procura di Brescia un cardiologo del nosocomio cittadino: è accusato di peculato

Hanno fatto irruzione in pieno giorno in un reparto del Civile di Brescia per perquisire, a fondo, lo studio di un cardiologo. Il blitz è avvenuto una decina di giorni fa - come riporta il Giornale di Brescia - sotto gli occhi dei pazienti e dei colleghi del medico.

Nel mirino della Procura di Brescia sono finite decine di documenti trovati e prelevati nello studio del professionista, accusato di aver effettuato diverse visite a pagamento all’interno del nosocomio cittadino senza versare - come previsto dalla normativa - la quota spettante all’azienda ospedaliera per l’utilizzo della strumentazione e degli ambulatori.

L’accusa mossa nei confronti del cardiologo, da parte del sostituto procuratore Ambrogio Cassiani, che coordina le indagini - è quella di peculato. Stando a quanto ricostruito dagli inquirenti, il professionista avrebbe trattenuto 5 mila euro destinati alle casse del Civile. Ma la cifra potrebbe aumentare al termine delle ispezioni: al vaglio degli investigatori ci sono tutte le visite cardiologiche effettuate dal medico. 

Dalle direzione dell’ospedale per ora nessun commento, solo la conferma di quanto accaduto e dell’indagine in corso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Blitz all'ospedale Civile, perquisizioni davanti ai pazienti: medico nei guai

BresciaToday è in caricamento