Cronaca

“Il papà sembra un transessuale”, Centrale del Latte sotto attacco per una pubblicità

Polemiche (forzose?) da parte dell'associazione Generazione Famiglia per la nuova campagna pubblicitaria della Centrale del Latte di Brescia sui "nuovi formati della famiglia"

La pubblicità contestata (Fonte: Facebook)

“La famiglia ha un nuovo formato”: questo lo slogan utilizzato dalla Centrale del Latte di Brescia per lanciare, appunto, il nuovo formato da 33 centilitri per le bottiglie del latte. Una campagna pubblicitaria “classica”, quindi manifesti e affissioni cartacee, ma anche “social”, con varie pubblicazioni anche sul web.

Ma proprio dal web si scatena la polemica. Sono tre i “cartelloni” della nuova campagna: nel primo una coppia di anziani, i nonni, che chattano via Skype con la famiglia dei figli. Nel secondo i protagonisti sono una giovane coppia: mezzi nudi a letto, lei ha il cane in braccio, “armati” di selfie-stick per scattarsi una foto.

Terzo e ultimo: quello che a tutti gli effetti sembrerebbe un giovane papà, in braccio la figlioletta con una coroncina in testa, si è truccato come lei probabilmente per gioco. Ma caschi il mondo: il gruppo “Generazione Famiglia La Manif Italia” attacca duramente su Facebook.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il papà sembra un transessuale”, Centrale del Latte sotto attacco per una pubblicità

BresciaToday è in caricamento