Cronaca

Manutenzione dei cartelli stradali con tossicodipendenti in cura

Accordo tra Cebs e Comune per l'impiego di tossicodipendenti in cura nella manutenzione della segnaletica verticale. Nessun compenso verrà loro corrisposto: "Un aiuto al reinserimento sociale", scrive palazzo Loggia in una nota

Il Comune di Brescia ha siglato un accordo con il Centro Bresciano di Solidarietà Onlus, per impiegare tossicodipendenti in cura nella manutenzione dei cartelli stradali delle strade cittadine.

Il protocollo d’intesa, firmato martedì 28 gennaio dal vice comandante della Locale, Gianni Bonvicini, e dalla presidente del Cebs, Doralice Vivetti, prevede la formazione di quattro volontari da parte dei tecnici del servizio gestione traffico e sarà valido fino al 31 dicembre 2015.

Loro compito sarà affiancare il personale del Comune nella sistemazione dei segnali stradali, prestando servizio per un minimo di otto mesi, al termine dei quali saranno sostituiti da altri volontari. Non saranno forniti compensi o rimborsi, ma sarà assegnata loro una tessera gratuita per la circolazione sui mezzi pubblici. Il progetto consentirà all’amministrazione comunale di ricevere un aiuto concreto, "contribuendo nel contempo - scrive palazzo Loggia in una nota - al reinserimento sociale e alla riabilitazione di persone in difficoltà".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Manutenzione dei cartelli stradali con tossicodipendenti in cura

BresciaToday è in caricamento