Incidente a Cazzago: cinque feriti, due sono gravissimi

Terrificante carambola sulla Provinciale 19, all'altezza di Cazzago: tre vetture coinvolte e cinque feriti. Tra di loro un 34enne e una ragazza 14enne, trasportati in ospedale con l'eliambulanza

La Peugeot coinvolta nell'incidente

Tre vetture coinvolte e ben cinque feriti per la terribile carambola inscenatasi nel pomeriggio di mercoledì, sulla Strada Provinciale 19 in territorio di Cazzago. Tra i cinque contusi anche due feriti gravissimi: un uomo di 34 anni, residente proprio in paese, e una ragazza di 14, residente invece a Ospitaletto. Trasportati entrambi in ospedale a Brescia, con l’eliambulanza.

Sarebbe successo tutto in pochi attimi: il 34enne poi grave alla guida di una Peugeot, e che si prepara a svoltare a sinistra. Dietro di lui un furgone da lavoro, dall’altra parte della strada una piccola Chevrolet, guidata da un 20enne che al suo fianco portava la ragazza 14enne.

Alla svolta della Peugeot il primo impatto: un tamponamento violento, che spinge la vettura dall’altro lato della carreggiata. Dove sopraggiunge la Chevrolet bianca, e l’impatto diviene a questo punto inevitabile. Uno scontro terribile: un auto e il furgone ai lati della strada, la terza direttamente nel prato.

Sul posto due ambulanze, l'elicottero, un’automedica. La Polizia Stradale per i rilievi, i Vigili del Fuoco per rimuovere le vetture. Dei cinque feriti, tra cui i due più gravi, nessuno sarebbe in pericolo di vita.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

Torna su
BresciaToday è in caricamento