Cronaca Via San Benedetto

Buffalora: "ambientalisti" sabotano la Cava Castella della Gaburri

I sabotatori si sono firmati con una bomboletta spray color arancio "Amici dell'Ambiente". I danni causati sono piuttosto ingenti, e si aggirerebbero intorno ai 150.000 euro. Invano hanno cercato di incendiare anche lo stabile degli uffici

Si indaga su una serie di atti vandalici subiti dalla Cava Castella della Gaburri spa, via San Benedetto a Brescia. I carabinieri di Rezzato stanno cercando di far luce su due raid avvenuti in due giorni diversi, uno la notte di sabato e l’altro quella di domenica. Qualcuno è entrato nell’azienda sabotando alcuni macchinari, firmandosi con una bomboletta spray color arancio “Amici dell’Ambiente”. I danni causati sono piuttosto ingenti, e si aggirerebbero intorno ai 150.000 euro.

A uno scavatore è stato manomesso il motorino d’avviamento, la cabina comandi e la consolle della pala meccanica. È stata danneggiata la sala comandi della dell’intera cava, che controlla i macchinari per la lavorazione degli inerti. Alla cabina d’ufficio sono stati rotti i vetri. Poi, forzando la serratura, i vandali sono entrati dando fuoco a un monitor, danneggiando i comandi della pesa, imbrattando tutto con l’estintore e rubando due computer. Infine, hanno cercato invano di dar fuoco all’intero edificio. Secondo i proprietari, l’atto è da attribuirsi al clima d’odio che circonda attualmente le cave.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Buffalora: "ambientalisti" sabotano la Cava Castella della Gaburri

BresciaToday è in caricamento