Cronaca Urago Mella / Via del Risorgimento

Brucia i cassonetti perché annoiato: inseguito dai passanti, viene arrestato

In manette (ma subito liberato) un uomo di 57 anni residente a Manerbio: ai Carabinieri avrebbe detto di aver agito per noia. Denunciato per incendio e danneggiamenti: ha dato fuoco a due cassonetti

Foto d'archivio

In preda ad un raptus di follia difficilmente spiegabile, ha deciso di dare fuoco ai cassonetti del quartiere. Un altro piromane nella piccola grande Brescia, a pochi giorni dalla notizia della scarcerazione del 22enne che aveva fatto non poco casino in Via Tosoni, bruciando circa una decina di automobili.

Questa volta è toccato ai cassonetti, tra Via Don Vender e Via Risorgimento a Urago Mella. Nei guai un uomo di 57 anni residente a Manerbio, arrestato dai Carabinieri dopo un rocambolesco inseguimento che ha coinvolto anche alcuni passanti.

Il primo a corrergli dietro infatti, dopo l'incendio di Via Risorgimento, è stato proprio il passante che l'ha visto impegnato ad accendere alcuni giornali con un accendino, nelle vicinanze appunto di un cassonetto dello sporco.

Una volta avvisato il 112 lo ha seguito, rimanendo in contatto diretto con i Carabinieri. L'uomo alla fine è stato arrestato: ai militari avrebbe detto di aver agito per noia. Denunciato per incendio e danneggiamento, è già libero.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brucia i cassonetti perché annoiato: inseguito dai passanti, viene arrestato

BresciaToday è in caricamento