Cronaca Via alla Cascina Pontevica

Cascina Pontevica: mercato abusivo di alimentari e sigarette

Blitz di Polizia Locale, ASL e Guardia di Finanza: alle porte di Brescia, luogo di ritrovo per i migranti dell'Est Europa, sequestrati prodotti alimentari e stecche di sigarette

Tutte le settimane, alla Cascina Pontevica, un ‘pezzo’ di Est Europa prende forma e vita. Luogo di ritrovo per migranti che vanno e che vengono, soprattutto nel weekend, diventa occasione per scambiarsi esperienze e ricordi, qualche dritta e qualche nota di folklore.

Per rendere l’idea, ogni domenica viene allestito una sorta di mercatino: furgoni e automobili che diventano quasi bancarelle, su cui è possibile trovare prodotti d’ogni tipo, provenienti ovviamente dai lontani Paesi ex sovietici.

Polizia Locale, Guardia di Finanza e ASL sono intervenuti a seguito di alcune segnalazioni, e hanno ‘bloccato’ almeno sei venditori ambulanti abusivi, sorpresi a vendere prodotti alimentari di vario genere, tipici dei Paesi di provenienza.

Tutto sequestrato perché “in stato di cattiva conservazione, privo di etichettatura in lingua italiana e privo della data di confezionamento e scadenza”. Oltre alle cibarie gli agenti hanno controllato altri furgoni, parcheggiati un po’ più in là.

Tra doppi fondi e pareti laterali rimovibili, sono stati sequestrati alcuni carichi di sigarette di contrabbando.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina Pontevica: mercato abusivo di alimentari e sigarette

BresciaToday è in caricamento