Cronaca

Brescia: anche quest'anno aumenta la spesa scolastica

Brescia ha il primato in Lombardia per il set di penne più costoso in Lombardia (5,2 euro), così come i quadernoni sono un articolo poco economico, che si aggirano in media intorno ai 14 euro

La spesa delle famiglie lombarde per la cartella scolastica peserà sui portafogli, senza contare i libri, per 85 euro. Una somma a cui vanno aggiunti i 123 euro necessari invece per i volumi di testo. E' quanto emerge dal 'Focus Paniere scuola' realizzato dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza che evidenzia la presenza in Italia di 16.718 cartolerie, di cui il 13,3% in Lombardia. Lecco è la provincia lombarda in cui il numero di punti vendita sono cresciuti di più in un anno (+4,1%), seguita da Pavia (+1,4%) e Brescia (+1,1%).

La ricerca incorona Monza come la città capoluogo più economica (81,1 euro) per l'acquisto del kit scolastico, mentre Milano la più cara (oltre 87,3 euro). I singoli prodotti poi variano di prezzo a secondo delle province. Così, lo zaino più caro è quello che si compra a Milano (53,7 euro), mentre a Bergamo è il diario a pesare di più (costa 14,5 euro). Brescia ha il primato per il set di penne più costoso in Lombardia (5,2 euro), così come i quadernoni sono un articolo poco economico sia a Brescia sia a Bergamo (rispettivamente 14 e 15,9 euro).

(ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: anche quest'anno aumenta la spesa scolastica

BresciaToday è in caricamento