Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca

«Anche da noi cultura del favore tra imprenditori e funzionari pubblici»

Lo ha dichiararo, in occasione delle celebrazioni del 198mo anniversario dell'Arma, il colonnello Marco Turchi, comandante provinciale dei carabinieri di Brescia

Per quanto concerne la lotta alla corruzione, anche nella civile e progredita Lombardia prospera la cultura del favore, atteggiamento purtroppo diffuso in alcuni settori imprenditoriali, cui fa da contraltare analogo comportamento di alcuni funzionari pubblici".

E' quanto ha affermato il comandante provinciale dei carabinieri di Brescia, il colonnello Marco Turchi, durante le celebrazioni del 198mo anniversario dell'Arma che si sono tenute anche a Brescia, al comando provinciale di piazza Tebaldo Brusato.

- Due assessori della Lega Nord in manette per corruzione a Castel Mella e Rodengo

"Anche nel 2011, e pur a fronte di modifiche normative che non hanno certo agevolato il nostro operato - ha continuato Turchi - i carabinieri di Brescia hanno saputo rinnovare motivazione ed entusiasmo, conseguendo risultati operativi ancora una volta di assoluto rilievo".

Nel 2011 i carabinieri, nel bresciano, hanno operato per l'87% dei reati denunciati; i servizi preventivi sono stati oltre 70 mila, 290 mila le persone identificate, circa 200 mila i mezzi controllati sulle strade.

L'attività investigativa si é concentrata soprattutto sul traffico di rifiuti illeciti e sulla risoluzione di alcuni casi di omicidio che "oltre a turbare fortemente l'opinione pubblica - ha detto il colonnello Turchi - presentavano delle difficoltà investigative decisamente elevate".


(fonte: Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

«Anche da noi cultura del favore tra imprenditori e funzionari pubblici»

BresciaToday è in caricamento