Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Capodanno ad alto tasso alcolico nel Bresciano: una quindicina di ricoveri

Una quindicina le persone, nella maggior parte dei casi ventenni, finite in ospedale per il troppo alcol ingerito.

Foto d'archivio

Per le ambulanze del 118, e pure per le forze dell'ordine, è stato un Capodanno di super lavoro. Dalla città alla Valle Camonica, passando per la Bassa e il Garda sono state decine le chiamate per malori dovuti, come puntualmente hanno appurato i medici, a stati di ubriachezza più o meno elevati. ?In tutto gli gli interventi per 'intossicazione etilica' sono stati ben 19, ma solo una quindicina si sono conclusi con un ricovero negli ospedali del Bresciano.

Malesseri che il più delle volte si sono risolti con un breve ricovero al pronto soccorso degli ospedali della città e della provincia -senza quindi eccessive conseguenze - ma che hanno dimostrato una volta di più come per giovani lo sballo alcolico sia una tappa obbligata delle feste.

L'età media delle persone soccorse si aggira intorno ai 20 anni. Il caso più grave si è verificato ad Agnosine, nei pressi di un noto ristorante di via San Lino. Le ambulanze sono intervenute per soccorrere una 18enne che ha accusato un grave malore probabilmente dovuto all'assunzione di troppe bevande alcoliche. La chiamata è scattata verso le 23.15: la giovane è stata trasportata d'urgenza all'ospedale di Gavardo, dov'è poi stata ricoverata in codice giallo.

Tantissimi gli interventi in città, che sono proseguiti oltre l'alba del primo gennaio. Una ragazza di 18 anni, tre giovani di 23 anni, 29, e 26 anni hanno esagerato con i brindisi, rendendo necessario l'intervento dei sanitari del 118. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capodanno ad alto tasso alcolico nel Bresciano: una quindicina di ricoveri

BresciaToday è in caricamento