Cronaca Palazzolo sull'Oglio

È un’amichevole, ma volano botte da orbi tra i tifosi

Dieci feriti tra i tifosi, e quattro tra le forze dell’ordine intervenute per sedare gli animi: questo il bilancio di una partita amichevole di piena estate.

Cento ultras contrapposti, 50 del Brescia e 50 del Cagliari, e in mezzo a loro solo una decina di carabinieri. Scene di guerriglia urbana ieri pomeriggio a Palazzolo sull’Oglio, dove alle ore 17 era in programma un’amichevole precampionato tra le Rondinelle di Roberto Boscaglia e il Cagliari (squadra che milita in Serie A) di Massimo Rastelli. 

Intorno alle 15:30 le due tifoserie (i cagliaritani sono atterrati con un aereo per seguire la loro squadra) sono entrate in rotta di collisione nel parcheggio di via Gavazzino. Schiaffi, pugni, bastoni, aste delle bandiere: ogni mezzo è buono per colpire gli avversari. 

Diversi ultras hanno il volto coperto di sangue, e quattro dei dieci carabinieri intervenuti sono rimasti feriti, in maniera lieve, durante il tentativo di allontanare tra loro i tifosi. La scarsa presenza di militari è dovuta al fatto che l’arrivo degli ultras dalla Sardegna è stato una sorpresa. La partita, nonostante in un primo momento pareva dovesse essere annullata, si è giocata regolarmente, senza più alcuna tensione.

I filmati degli scontri sono stati acquisiti dai carabinieri. Non è da escludere che nelle prossime settimane arrivino diversi Daspo per i responsabili dei disordini. Il fatto ha provocato un’ondata di indignazione in tutta Italia, praticamente tutti i quotidiani nazionali hanno riportato la cronaca di quanto successo a Palazzolo. Per la cronaca: la partita è finita in parità, 2-2-.

Il video degli scontri è di Dario Deiola. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È un’amichevole, ma volano botte da orbi tra i tifosi

BresciaToday è in caricamento