menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cadavere nella valigia: la vittima è un muratore trentaquattrenne

L'autopsia ha permesso di identificare il cadavere trovato in una palazzina di via Cremona. Si chiama Bhupinder Singh, cittadino d'origine indiana, in Italia da sette anni. E' stato ucciso con sette colpi di stiletto al petto

I risultati dell'autopsia hanno permesso di intensificare il cittadino d'origine indiana trovato morto in una valigia in una palazzina di via Cremona. Si chiama Bhupinder Singh, alto circa  un metro e novanta, 34 anni, con una colomba - altro segno distintivo - tatuata sul braccio. 



Era in Italia dal 2007 e lavorava come muratore. Mai avuti precedenti penali precedenti penali. Ad ucciderlo sette colpi di stiletto al petto. L'arma del delitto non è ancora stata trovta. Sull'anca anche un colpo di mannaia, inflitta probabilemente per cercare di piegare il corpo all'interno della valigia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento