Cronaca

Trovato buono del tesoro del 1848: oggi vale 850.000 euro

A trovarlo nel doppiofondo di un cassetto il pronipote di Giovanni Sentimentale, un sarto a libro paga di papa Pio IX. Si tratta infatti di un buono del tesoro dello Stato Pontificio. Lo Ior si rifiuta però di rimborsarlo, definendolo "prescritto"

Un buono del tesoro dello Stato Pontificio rimasto nel doppiofondo  di un cassetto per 163 anni. Ora, secondo gli esperti, vale minimo di 800-850mila euro.
A ritrovarlo il pronipote di Giovanni Sentimentale, un sarto a libro paga di papa Pio IX che nel 1848, dopo una commessa sartoriale, reinvestì il ricavato di 100 scudi in un titolo di credito pontificio.

Alberto, il pronipote, adesso vorrebbe riscuoterlo, ma l’Ior sostiene che il titolo è andato prescritto. Sarà il tribunale di Roma a decidere ora  chi dei due ha ragione. Il vecchio Giovanni, a ben vedere, quei soldi se li era pur guadagnati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato buono del tesoro del 1848: oggi vale 850.000 euro

BresciaToday è in caricamento