Domenica, 16 Maggio 2021
Cronaca

Malata di cancro e invalida: le fa firmare un finanziamento da 30.000 euro

Accusato di circonvenzione di incapaci il giovane broker bresciano del Credito Bergamasco che nel maggio del 2014 avrebbe fatto firmare un finanziamento da 30mila euro, per l'acquisto di un'auto, ad una donna già malata di cancro

Le ha fatto firmare un finanziamento da 30mila euro, per l’acquisto di un’automobile, nonostante lei fosse già malata da tempo, e quindi stremata e poco lucida, oltre che impossibilitata a muoversi. Così la Procura della Repubblica l’ha indagato per circonvenzione di incapaci.

Le indagini riguardano un giovane broker residente a Brescia, dipendente di una filiale della banca del Credito Bergamasco. La vittima invece fu la 66enne Maria Graziella Zanardini, malata di cancro. Venne raggiunta in casa, dove poi firmò il finanziamento. Appunto, per 30mila euro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Malata di cancro e invalida: le fa firmare un finanziamento da 30.000 euro

BresciaToday è in caricamento