Brescia: bottigliette a scuola "per controllare le tubature"

In un comunicato, palazza Loggia spiega così la scelta di sospendere l'uso delle brocche nelle mense scolastiche: "Uno scrupolo riguardante la situazione delle tubature degli edifici scolastici"

In merito all’introduzione di bottiglie di acqua in plastica nelle mense comunali, l’amministrazione Paroli ritiene "doverose alcune precisazioni, per spiegare al meglio ai cittadini le motivazioni che l’hanno portata a questa scelta".

In una nota, viene innanzitutto ribadito che "sia il gestore A2A sia Asl certificano un assiduo controllo della rete idrica che coinvolge 48 zone tra pozzi e punti prelievo, costantemente monitorati".

Le bottiglie d’acqua, scrive inoltre il Comune, resteranno sulle tavole dei ragazzi per un tempo limitato, necessario esclusivamente per consentire un ulteriore screening, "ispirato a uno scrupolo riguardante la situazione delle tubature degli edifici scolastici e per consentire gli eventuali interventi di manutenzione".

Da Palazzo Loggia, infine, fanno sapere che non sono state commissionate nuove analisi alla rete idrica," cosa che spetta ad Asl, che ha sempre fornito una puntuale informazione all’amministrazione e ai cittadini sui risultati ottenuti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Travolta e investita da un camion sulle strisce pedonali: donna muore sul colpo

Torna su
BresciaToday è in caricamento