Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca San Polo / Via Andrea del Verrocchio

Terrore al parco: bimbo inseguito e azzannato da un Pitbull

L'episodio nel pomeriggio di domenica al parco tra via Del Verrocchio e via Allegri, a San Polo: il cane vagava libero, pare che fosse scappato da casa qualche ora prima

BRESCIA. Se l'è 'cavata' con due morsi, uno al mento e l'altro alla gamba,  e alcune escoriazioni alla schiena il bambino di 8 anni che nel pomeriggio di domenica è stato inseguito e poi attaccato da un pitbull.  Le ferite riportate fortunatamente non sarebbero serie - sono state medicate con qualche punto di sutura al pronto soccorso - più difficili da rimarginare saranno però le cicatrici psicologiche. 

Per il piccolo non sarà facile dimenticare quegli attimi di terrore vissuti al parchetto vicino a casa: mentre pedalava come ogni domenica in sella alla sua fedele bicicletta si è trovato di fronte due grossi cani, non al guinzaglio, che gli abbaiavano e ringhiavano contro. Paralizzato dalla paura per qualche secondo, il bimbo ha poi reagito istintivamente: ha fatto cadere la bici a terra e si è messo a correre velocemente per cercare di sfuggire all'attacco.

Il Pitbull però lo avrebbe raggiunto in pochi istanti: prima lo ha morso alla gamba e poi al mento, facendolo anche cadere a terra. A quel punto sua difesa sono intervenute le altre persone che si trovavano al parco, che hanno poi allertato i genitori del bimbo e i Carabinieri.

Stando a quando raccontato dal proprietario dell'animale ai militari, il Pitbull era scappato da casa poche ore prima. E non sarebbe la prima volta che succede. Una cosa è certa: l'episodio non resterà impunito, i genitori del bimbo hanno infatti deciso di sporgere denuncia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrore al parco: bimbo inseguito e azzannato da un Pitbull

BresciaToday è in caricamento