Lunedì, 15 Luglio 2024

Botte e maltrattamenti a una bimba disabile: arrestata assistente

La donna è in carcere, in attesa della convalida.

Arresto in flagranza di reato per un'assistente ad personam di una scuola primaria del Bresciano. La manette per la donna sono scattate in classe, pochi giorni fa, dopo che le telecamere ambientali  - piazzate dai carabinieri  - hanno filmato i maltrattamenti messi in atto nei confronti di una bambina disabile, durante l'orario scolastico.

Le accuse mosse nei confronti dell'assistente scolastica sono pesantissime: è ritenuta responsabile di maltrattamenti pluriaggravati e lesioni aggravate a danno di un'alunna con disabilità. Ora è in carcere, a Verziano, dove attende l'udienza di convalida che avverrà nei prossimi giorni.

Le indagini dei carabinieri, coordinate dalla Procura, sono partite dalla denuncia presentata dai genitori della bimba. La coppia avrebbe raccontato di avere trovato sul corpo della figlia inconfutabili segni di violenza fisica, riscontrando anche un cambio evidente di atteggiamento e di umore.

Immediato l'intervento dei militari: per raccogliere prove e verificare cosa accadesse in quell'aula, hanno installato delle telecamere nascoste. Gli occhi elettronici hanno consentito velocemente di riscontrare che, durante l’orario scolastico, l’insegnante avrebbe commesso ripetute violenze fisiche sull'alunna. La piccola sarebbe stata presa a schiaffi, tirata per i capelli, strattonata e pizzicata dall'insegnante che avrebbe dovuto prendersi cura di lei.

Pochi minuti dopo il blitz nella scuola primaria, l'assistente è stata portata via dall’aula ed arrestata, mentre la piccola - come si vede nel video pubblicato -  è finita tra le rassicuranti e sicure braccia di un carabiniere.

Video popolari

BresciaToday è in caricamento