Cronaca Centro / Largo Tomaso Formentone

Brescia: una biciclettata per dire no al parcheggio sotto il castello

Il Comitato contro il Parcheggio Sotto il Castello, insieme ad altre associazioni cittadine, ha organizzato una bicicletta contro il progetto deciso dal Comune: il ritrovo è previsto alle 17 in Largo Formentone

Si inizierà con una biciclettata sabato 31, poi verranno altre manifestazioni per dimostrare all'Amministrazione la contrarietà al parcheggio sotto il castello da parte delle associazioni ambientaliste.

Carmine Trecroci, vicepresidente di Legambiente Brescia, sostiene che “i cittadini del centro storico siano in larga parte contrari al progetto del parcheggio sotto il colle del Cidneo, e la stessa cosa vale per le associazioni, tant'è vero che le adesioni giunte al Comitato non sono state mandate solo da gruppi ambientalisti, basti pensare all'Unione degli Universitari o alle Acli”.

Giacomo Mantelli, portavoce delle Acli, spiega: “il parcheggio sotto il castello è anche un problema sociale, è uno sperpero di soldi pubblici in tempi di crisi. Dirottare risorse verso questo progetto vuol dire risultare incoerenti con la ricerca del bene comune”.

Della stessa opinione Maurizio Bresciani, del Comitato per la Salute, la Rinascita e la Salvaguardia del Centro Storico, il quale uno dei motivi dell'inutilità del parcheggio sta nel fatto che “gli esercizi commerciali continuano a chiudere, anche dopo la riapertura del centro alle auto: per riqualificare il centro non bisogna trasformarlo in una strada, bensì riqualificarlo a misura di pedone”.

Una grande opera inutile e costosa, come la metropolitana” sostiene Paolo Mori di Italia Nostra, e anche Paolo Vitale, portavoce degli Ecodem, parla di costi: “il parcheggio costerà 300 euro a famiglia, questo almeno il costo iniziale che quasi certamente aumenterà. Il trasporto pubblico è stato demolito ed è stato tolto quel poco di ecologico che c'era a Brescia. Dove andremo a finire?”.


"Il parcheggio sotto il castello - scrive in un comunicato il comitato promotore - è un progetto da almeno 23 milioni di euro, costruito a pochi metri da un altro parcheggio sotterraneo sottoutilizzato. A meno di un anno dall'entrata in vigore nella nuova metropolitana leggera, un piano della mobilità che preveda nuovi spazi auto a due passi dal centro storico appare un controsenso."

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: una biciclettata per dire no al parcheggio sotto il castello

BresciaToday è in caricamento