rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Centro / Corso Palestro

Saracinesca e vetrina sventrate, bar svaligiato: "Aiutatemi a trovare il ladro"

Lo sfogo e l'appello del proprietario su Facebook

Cappuccio in testa e mascherina per celare metà volto, è entrato in azione con la prima luce del mattino: senza che nessuno si accorgesse di nulla, ha sventrato la saracinesca e la porta a vetri del bar Remedios di Brescia, poi ha arraffato qualunque cosa. Ora il primo piano del ladro è diventato virale su Facebook: è stato immortalato dalle telecamere durante il raid nel locale di Corso Palestro e il gestore ha poi pubblicato uno scatto sulla pagina "Brescia che non vorrei".

Bar svaligiato in 40 minuti

Il colpo è stato messo a segno domenica mattina, tra le 6 e le 6.40. "Questo personaggio è entrato nel mio locale e mi ha svaligiato il bar, prendendo bottiglie costose, fondo cassa, grembiuli e addirittura zuccheriere", si legge nel lungo post pubblicato da Andrea Boglioni insieme alla foto del bandito.

Tanta l'amarezza e la rabbia, ma puri i dubbi del barista: non riesce a capacitarsi di come sia potuto succedere, senza che nessuno si accorgesse di nulla: "Ha scardinato la saracinesca e sventrato la porta in vetro e casualmente nessuno ha sentito nulla. Sentono solo le poche serate dove ho gente e c'è un vociferare. Ma per una saracinesca e una vetrata rotta nessuno ha sentito o ha chiamato per lamentarsi del casino".

L'appello del barista

Un colpo fruttato alcune migliaia di euro al ladro, che costerà parecchio anche al gestore del bar: tra la merce sparita e i danni ingenti dovrà sborsare oltre 2 mila euro. "Non do colpa ai controlli perché quando il gatto non c'è i topi ballano -  scrive ancora Boglioni -, ma spero che queste nuove telecamere possano aiutare a trovare il ragazzo nella foto, o addirittura che qualcuno di voi lo possa riconoscere".

Dopo l'appello, l'amaro sfogo del gestore del Remdios: "Dopo 2 anni di Covid, restrizioni, chiusure e aperture in orari definiti, tavoli limitati e posti dimezzati, aiuti inesistenti solo il nostro sudore ha fatto in modo di essere ancora aperti. Peccato solo che alla fine dovrò rialzarmi da solo, con la gente che pensa che sia giusto perché noi facciamo soldi".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Saracinesca e vetrina sventrate, bar svaligiato: "Aiutatemi a trovare il ladro"

BresciaToday è in caricamento