Brescia: un covo di pregiudicati, chiuso bar al Carmine

Alcune settimane fa è anche scoppiata una furibonda lite tra il gestore e alcuni clienti che avevano esagerato con i drink. La Questura di Brescia, a seguito di accertamenti, ha disposto la chiusura dell'esercizio per 6 giorni

Foto di repertorio

BRESCIA. Sono cominciati dal quartiere Carmine i controlli congiunti effettuati negli esercizi commerciali dagli agenti della Questura, dalla Polizia Locale, dai Vigili del Fuoco e dall'Asl. Operazioni condotte congiuntamente allo scopo di renderli più efficaci ed efficienti, evitando le sovrapposizioni.

I locali del Carmine sono stati nel mirino delle forze dell'ordine e degli ispettori dell'Asl dal 23 ottobre fino all'11 novembre. L'attenzione si è concentrata, soprattutto, sui 6 attività segnalate dai cittadini. Tra queste rientra il bar, di proprietà di una donna romena, che è stato colpito da un provvedimento di sospensione temporanea dell'attività. Punto abituale di ritrovo di pregiudicati e teatro di una violenta lite qualche settimana fa,  è stato obbligato ad abbassare la saracinesca per 6 giorni. 

Guai anche per altre attività: un market africano di via San Faustino, che svolgeva attività diverse rispetto alla destinazione d'uso; un bar chiuso per la carenza delle condizioni igieniche e sanitarie; un altro negozio d'alimentari dove sono state confiscate 107 confezioni di alimenti scaduti. Un circolo privato è stato invece sanzionato dalla Locale per la mancata esposizione della Scia (segnalazione certificata di inizio attività). I vigili hanno rilasciato multe per un totale di 14 mila euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento