rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Villaggio Ferrari

Furto con scasso e arresto-lampo: il titolare ringrazia la Polizia

In piena notte è stato svegliato dall'allarme, giunto sul posto c'erano già agenti e vigilanti: recuperato il bottino e arrestato il ladro, il proprietario commosso loda la Polizia.

Un accorato ringraziamento pubblico per l'efficenza e la cortesia dimostrata nei suoi confronti. Il titolare di "Tornasole Bottega & Caffe?" di via Villaggio Ferrari a Brescia ha voluto affidare ai social il racconto di un furto subito in piena notte. Fortunatamente gli agenti hanno recuperato nel giro di pochi minuti la refurtiva (di poco valore) e assicurato alla giustizia il malvivente. Lasciamo spazio alle parole del titolare della bottega. 

GRAZIE
Stanotte sono stato svegliato alle 2.50 dal messaggio automatico del nostro sistema di allarme: “allarme... furto”. Sono giunto al locale in 10 minuti ed erano già sul posto la vigilanza ed una pattuglia della Polizia di Stato. Le luci del locale già accese e loro che mi attendevano. “Ci dispiace ma sono scappati subito”.
Vetri ovunque, tapparella sollevata a metà e cavi elettrici che spuntavano dalla finestra. “Se te la senti entriamo e controlliamo assieme”.
Dopo qualche difficoltà dovuta anche all’agitazione entriamo e constatiamo che mancano all’appello computer portatile (del 2002, quindi vintage) modem Fastweb (che era collegato al computer) e... nient’altro. In effetti non abbiamo nulla che possa attirare l’attenzione di un ladro. Noi campiamo di passione per il nostro lavoro. 
Mentre redigono il verbale un agente mi accompagna nello scantinato per accertarsi che nessuno si nasconda ancora all’interno. La mano sulla pistola nella fondina e tanta adrenalina. Nel risalire controllo la cassa: “mancano anche alcune monete: di solto lasciamo 5 €... ne mancano 3,60 €”. Dopo alcune parole di conforto, due battute per stemperare la tensione gli agenti salutano e vanno “Se li prendiamo ti facciamo sapere”.
La guardia della vigilanza resta con me mentre cerco di mettere a fuoco da che parte iniziare per risistemare. Usciamo per riprendere quei pezzi che abbiamo visto all’esterno e fuori c’è ancora l’auto della polizia. “Stanno seguendo una pista”. 
Dopo 4 minuti di orologio con le mani nei capelli cercando di quantificare i danni alla finestra sentiamo delle voci... giriamo l’angolo e uno dei due agenti mi viene incontro con il mio portatile e modem Fastweb annesso...
“L’abbiamo preso, è in auto. Sono questi i tuoi? C’è tutto?” “Dovresti seguirci in questura così sporgi denuncia”. 
Mentre attendo l’agente che deve raccogliere la mia denuncia sono in un corridoio ovviamente deserto vista l’ora... d’un tratto sento dei passi venire verso di me di corsa, dalla porta spunta l’altro agente che era intervenuto al negozio :”Ed ecco anche i tuoi 3,60 €”.
GRAZIE: a volte lo diamo per scontato, pensiamo che sia tutto dovuto in quanto è il loro lavoro. Ma è per questo che li ringrazio: per come fanno il loro lavoro. Ho conosciuto 2 agenti con i quali vorrei davvero complimentarmi per come mi hanno aiutato. Mi hanno fatto sentire al sicuro anche in un momento che sicuro non era. 
GRAZIE. Non so i vostri nomi o come rintracciarvi ma spero che questo messaggio vi raggiunga e sappiate che per voi ci sarà sempre un caffè offerto in questo locale.
GRAZIE per il lavoro che fate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto con scasso e arresto-lampo: il titolare ringrazia la Polizia

BresciaToday è in caricamento