Bagnolo: allarme meningite al grest, 16enne ricoverata al Civile

Profilassi antibiotica per oltre 500 persone a Bagnolo Mella, a seguito del ricovero al Civile di Brescia per una ragazzina di 16 anni colpita da una grave forma di meningite

Bambini al grest: foto di repertorio

E’ bastato un solo caso per scatenare una risposta sanitaria senza precedenti. Quasi 500 persone infatti, in territorio di Bagnolo Mella, sono state sottoposte a profilassi antibiotica, per evitare il rischio di un ‘contagio’ da meningite.

Una ragazzina di 16 anni infatti sarebbe stata colpita dalla sepsi meningococcica, con tanto di ricovero immediato all’ospedale Civile di Brescia, nel reparto Malattie Infettive. Niente di grave, per fortuna, e un allarme che starebbe rientrando, con un’ottima risposta della giovane alle prime cure.

I medici comunque non hanno ancora sciolto la prognosi. Mentre a Bagnolo e dintorni è scattata la ‘caccia’ al virus: sono stati coinvolti appunto circa 500 residenti, tra cui oltre 250 tra bambini, animatori e frequentatori del grest estivo dell’oratorio.

Tutti quelli che avrebbero potuto entrare in contatto con la ragazza. Proprio nel bar dell’oratorio una sorta di campo base, dove si sono completate le vaccinazioni. Il grest, comunque, è ripreso nella giornata di venerdì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento