Martedì, 3 Agosto 2021
Cronaca

Faccia (e cicatrici) da pusher: gli agenti lo riconoscono e lo arrestano

Il giovane è stato riconosciuto dagli agenti per delle cicatrici sulla braccia e gambe

Fonte: Flickr Comune di Brescia

A tradirlo sono state le cicatrici sul braccio e sul collo: così gli agenti della locale hanno riconosciuto uno spacciatore durante un regolare controllo antidroga a Brescia, nella zona tra via Milano e viale Italia.

Il 19enne algerino, già noto alle forze dell’ordine, era in sella alla sua bicicletta mercoledì pomeriggio in corso Garibaldi e si stava dirigendo verso via Falcone. Lì ha incontrato un cliente e, dopo avergli consegnato hashish, ha ripreso la sua bici e si è allontanato verso viale Italia. Gli agenti della locale, in borghese,sono intervenuti e lo hanno fermato. Durante la perquisizione gli hanno trovato addosso venti grammi di fumo, 682 euro in contanti e lo smartphone utilizzato per comunicare con i "clienti".

Il giovane nordafricano è stato portato in caserma ed è stato arrestato con l’accusa di detenzione di stupefacenti ai fini di spaccio. Dopo la convalida il 19enne ha deciso di patteggiare otto mesi di reclusione.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faccia (e cicatrici) da pusher: gli agenti lo riconoscono e lo arrestano

BresciaToday è in caricamento