Ricercato per truffa, sfreccia tranquillamente in auto per la città: arrestato

L'uomo, un 64enne milanese residente nel Bresciano, è stato fermato per avere superato i limiti di velocità. Gli agenti della locale hanno scoperto che su di lui pendeva una condanna a quattro anni e dieci mesi

Tradito dall'alta velocità e dall'inconfondibile accento milanese, è stato arrestato dalla polizia locale di Brescia dopo diversi mesi di latitanza. Su di lui pendeva infatti una condanna a 4 anni e 10 mesi di reclusione per truffa fiscale, ma no ha esitato a sfrecciare per le vie di Brescia con la sua macchina.

Fermato proprio per aver superato il limite di velocità mentre percorreva via Labirinto a bordo di un'Audi A5, l'uomo ha fin da subito insospettito gli agenti. L'automobilista ha infatti mostrato una patente di guida rilasciata dalla Repubblica Slovena, dalla quale risultava nato a Lubiana nel 1955.

Insospettiti dall'italiano perfetto e dal marcato accento milanese, gli uomini della polizia locale hanno deciso di approfondire i controlli, scoprendo che i documenti erano contraffatti. Poiché l'automobilista continuava ad affermare di essere sloveno, è stato sottoposto al foto segnalamento.

Gli agenti hanno scoperto che sull’uomo, un 64enne milanese ufficialmente residente a Bedizzole, pendeva una condanna per truffe fiscali. Per lui sono quindi immediatamente scattate le manette e si sono aperte le porte del carcere. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si accascia a terra in casa, giovane mamma uccisa da un improvviso malore

  • Tragico infortunio mentre lavora nel bosco, muore papà di tre bimbi piccoli

  • Esce di casa e scompare: ore d'ansia per un bimbo di 10 anni

  • Stroncata dalla malattia, muore madre di famiglia: lascia marito e figlie

  • Investita mentre attraversa la tangenziale di notte: morta ragazza di 22 anni

  • Ucciso dal cancro: fino all'ultimo Luca ha voluto gli amati cani al suo fianco

Torna su
BresciaToday è in caricamento