Rapporti sessuali con ragazzini, arrestato imprenditore bresciano

L'uomo, 57 anni, contattava su internet giovani tra i 16 e i 17 anni

Un imprenditore bresciano di 57 anni è stato arrestato dai carabinieri della stazione di piazza Tebaldo Brusato con l’accusa di prostituzione minorile continuata.

Stando alla ricostruzione fornita dai militari, l’uomo avrebbe avuto rapporti sessuali con alcuni minori bresciani, di età compresa tra i 16 e i 17 anni, dopo aver trovato alcuni annunci su internet tra il luglio del 2014 e il giugno del 2015.

Gli incontri venivano fissati attraverso le chat, e i prezzi variavano tra i 10 e 20 euro per rapporti non completi. A scoperchiare il giro di prostituzione sarebbe stata la madre di uno dei giovani, dopo aver letto alcuni messaggi sul suo cellulare. Il 57enne era già stato condannato per analoghe vicende nel 1990, nel 2006 e nel 2012: al momento del fermo aveva già scontato tutte le condanne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento