rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Truffa al bancomat, per fuggire rompe a testate il finestrino della polizia

L'uomo è stato trattenuto in cella in attesa di essere accompagnato a Malpensa per il rimpatrio

Inutile il tentativo di fuga: un albanese di 30 anni è stato arrestato (per due volte) dalla Polizia locale con l'accusa di truffa e resistenza a pubblico ufficiale.

Venerdì 19 novembre, a seguito di una segnalazione, gli agenti della Locale hanno intercettato i due ladri che avevano appena tentato una truffa a un postamat cittadino. Fuggiti a bordo di un’auto, sono stati bloccati e quindi arrestati per resistenza a pubblico ufficiale. Uno dei due, il 30enne albanese è risultato clandestino ed è finito in manette in attesa dell'espulsione.

Dopo il processo per direttissima, doveva essere trasferito in un centro di permanenza. Durante il tragitto, però, l’uomo ha tentato di fuggire, sfondando a testate un finestrino dell’auto della Polizia. Trovato nascosto nell'androne di un condominio, è stato nuovamente arrestato, processato e in cella di sicurezza, in attesa di essere accompagnato a Malpensa. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa al bancomat, per fuggire rompe a testate il finestrino della polizia

BresciaToday è in caricamento