Forza Nuova: “Ci siamo portati in casa una minaccia reale”

Il partito di estrema destra interviene sull'arresto dei due sostenitori dell'Isis residenti a Manerbio

Le due persone arrestate

Due arrestati a Brescia, un tunisino e un pakistano: progettavano attentati terroristici contro strutture rappresentative (come la caserma di Ghedi) e facevano proselitismo per lo Stato Islamico in luoghi simbolo della civiltà europea (come il Duomo di Milano).

Sul caso non poteva non intervenire Forza Nuova. Per la sede bresciana del partito di estrema destra, l’inchiesta milanese non è una vittoria dello Stato, come sostiene Alfano, ma la conferma della “più grande sconfitta di tutta la nazione (e di Brescia in particolare), che è quella di avere portato una minaccia reale dentro casa”. 

“Bisogna aspettare un attentato islamico a Brescia - si domanda infine FN -, prima di prendere il coraggio di chiudere le moschee in quanto pericolo concreto per la società italiana?”

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

Torna su
BresciaToday è in caricamento