rotate-mobile
Cronaca

Baby gang di minori rapina ragazzo, poi lo sfregio al volto con un coltello

I due giovani sono stati portati al carcere di Catanzaro e Nisida

Prima lo accerchiano e poi gli rubano un monopattino: i carabinieri di Brescia hanno arrestato martedì mattina cinque giovani, tutti minorenni, accusati di rapina e lesioni personali aggravate ai danni di due coetanei in pieno centro cittadino.

I fatti risalgono ad un sabato sera dello scorso ottobre: la gang avrebbe accerchiato e spintonato un altro giovane per rubargli un monopattino elettrico. Il rapinato, che era insieme a due amici, sarebbe stato poi bloccato e minacciato da alcuni componenti del gruppo per garantire la fuga dei complici. Uno dei due amici era riuscito a divincolarsi e a raggiungere i malviventi in bicicletta: questi ultimi l’hanno aggredito e ferito al volto con un coltello, procurandogli uno sfregio permanente.

Partendo dalla denuncia presentata ala caserma di piazza Tebaldo Brusato, i militari sono riusciti a ricostruire l’esatta dinamica della rapina grazie alle telecamere di videosorveglianza e alle testimonianze di alcune persone presenti sul luogo.

Tre dei giovani indagati erano già nei carceri minorili di Milano, Torino e Roma per ulteriori reati, mentre gli altri due saranno condotti presso gli istituti di Catanzaro e Nisida, in provincia di Napoli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang di minori rapina ragazzo, poi lo sfregio al volto con un coltello

BresciaToday è in caricamento