800.000 euro di cocaina nel garage: arrestato spacciatore

L’operazione della Guardia di Finanza di Lecco che ha portato all’arresto di Indrit Taipi, narcotrafficante albanese che aveva scelto Brescia come base, beccato con 20 chili di cocaina dal valore di circa 800mila euro

Pare fosse uno dei fornitori più conosciuti di tutta la Lombardia. Aveva scelto come base la provincia di Brescia, a due passi dalla città: nascondeva la droga nel garage, insieme a soldi in contanti e armi. E’ stato arrestato dalla Guardia di Finanza di Lecco, a margine di una vasta operazione antidroga che ha interessato diverse località lombarde.

Lui è Indrit Taipi, narcotrafficante albanese finalmente arrestato. Nel suo garage i finanzieri hanno trovato quasi 20 chilogrammi di cocaina purissima, pagata all’ingrosso circa 800mila euro e pronta per essere rivenduta al dettaglio, dopo essere stata opportunamente tagliata, e in grado di far fruttare anche 6 milioni di euro.

La sua rete di distribuzione andava ben oltre la provincia, ‘sforando’ non solo a Lecco ma anche in Brianza e a Milano. In casa, oltre alla droga, il trafficante deteneva tre pistole con tanto di caricatori, e una di queste pure dotata di un silenziatore. Armi e bagagli per difendere il suo mercato, e per cui le indagini non si sono ancora concluse.

Gli uomini della GDF hanno poi sequestrato anche 200mila euro in contanti, il fresco frutto di una vendita all’ingrosso, tre o quattro chili di cocaina appena ceduta a fidati spacciatori. Proprio su questa strada già tracciata proseguono le indagini della Finanza, volte a catturare non solo i pesci più piccoli di lui, ma anche quelli più grandi. La droga arrivava dal Sudamerica. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento