rotate-mobile
Cronaca Centro / Via Mantova

Ammanettato nella volante, spacca il finestrino e fugge senza pantaloni

L'uomo è stato ripreso poco dopo

Alle prese con un secondo intervento urgente, gli agenti lo hanno lasciato nella volante e lui è riuscito a fuggire. È durata pochissimo la "latitanza" di un 40enne arrestato nel pomeriggio di ieri, venerdì 19 novembre, dagli agenti della Polizia cittadina in via Mantova, a pochi metri dall'incrocio con via Fratelli Lechi. L'episodio è raccontato sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi in edicola stamane. 

I fatti. Attorno alle 16:30 una pattuglia della Polizia che si trovava nella zona di Piazzale Arnaldo è stata chiamata a intervenire per una presunta violenza domestica in corso. Dopo aver messo le manette ai polsi di un 40enne, l'uomo è stato portato nella volante, chiusa dai poliziotti prima che questi si dovessero allontanare per un secondo intervento. Durante la breve assenza dei due agenti, il 40enne ammanettato ha pensato bene prendere a calci e pugni il finestrino (antiproiettile) e, una volta caduto il vetro, è uscito dal veicolo. 

Nella manovra l'uomo ha perso i pantaloni, ma non l'intraprendenza: in mutande, con le manette ai polsi, ha tentato la fuga tra le vie del centro, fino a che gli agenti - sul posto sono state chiamate altre due pattuglie - sono riusciti ad arrestarlo per la seconda volta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ammanettato nella volante, spacca il finestrino e fugge senza pantaloni

BresciaToday è in caricamento