menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Suo nipote si è messo nei guai, servono 600 euro": viene derubata dai ladri

Prima la telefonata di un sedicente maresciallo dei Carabinieri, poi la visita a casa per riscuotere i soldi di un presunta sanzione. L'anziana, residente in un comune della Valcamonica, ha consegnato la somma ai truffatori, che le hanno pure rubato alcuni oggetti d'oro

Suona il telefono e dall'altro capo c'è un uomo che dice di essere un maresciallo dei Carabinieri. L'anziana ci crede anche perchè il suo interlocutore pare essere molto convincente, oltre che insistente.

Il truffatore le mette fretta, facendola piombare in uno stato d'ansia, quando racconta che il nipote avrebbe commesso una serie di gravi infrazioni del codice della strada e che la multa sarebbe triplicata se non il pagamento non fosse stato immediato.

Poco dopo quella telefonata, un sedicente avvocato si è presentato alla porta della donna, di oltre settanta'anni, per riscuotere la somma pattuita. L'anziana lo ha lasciato entrare nel suo appartamento, sito in un comune della Valcamonica, e gli ha consegnato 600 euro in contanti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento