Brescia, operazione antidroga: sgominata banda italo-albanese

Sequestrati 22 kg di cocaina, 11 kg di eroina, 84 kg di marjiuana e 250.000 euro in contanti. In manette 11 persone

Martedì mattina, alle primissime ore dell'alba, la Squadra Mobile di Brescia ha eseguito una vasta operazione antidroga sotto il coordinamento della Procura della Repubblica.

I poliziotti bresciani sono stati supportati dai colleghi di Milano, Firenze, Catanzaro, Padova, Cremona, Novara, Cuneo, Pavia e Vigevano, con l'ausilio di unità cinofile e dei Reparti Prevenzione Crimine: 120 agenti che hanno agito contemporaneamente in tutto lo Stivale. Sono state eseguite 11 ordinanze di custodia cautelare in carcere e 20 perquisizioni domiciliari nei confronti di cittadini italiani, albanesi e tunisini.

L'attività investigativa ha consentito di sgominare un sodalizio italo-albanese dedito al traffico internazionale di cocaina, eroina e armi. L'indagine ha avuto inizio nel giugno del 2010: da allora sono stati sequestrati 22 kg di 'coca', 11 kg di eroina, 84 kg di marijuana, nonché la somma di 250.000 euro in contanti, una macchina conta soldi e due pistole clandestine di grosso calibro.

Il principale referente del sodalizio nella provincia di Brescia era un cittadino albanese che si avvaleva per i suoi traffici di un connazionale, in grado di fornire cospicue quantità di cocaina (direttamente dalla Spagna) e di eroina, attraverso i propri contatti in Albania e Kosovo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

Torna su
BresciaToday è in caricamento