rotate-mobile
Mercoledì, 22 Maggio 2024
Cronaca Centro

Risse, aggressioni e bottiglie come armi: notte di violenza nelle piazze della movida

Diverse le chiamate al 112 nella notte di sabato

Tre le chiamate al 112 per gli screzi della movida di sabato sera, anzi quattro: la prima intorno a mezzanotte e le altre verso le 2.30. Complice il pienone dovuto all'inaugurazione della Capitale della Cultura, anche tanti giovani e giovanissimi si sono riversati per le strade della città. Per questo i luoghi più frequentati sono stati "attenzionati" dalle forze dell'ordine: in particolare le piazze Arnaldo e Tebaldo Brusato (e dintorni), dove appunto si sono verificati gli episodi di cui sopra.

Gli interventi di ambulanze e forze dell'ordine

La prima chiamata, dicevamo, intorno a mezzanotte. E' arrivata da un ristorante in cui si sarebbero rifugiati alcuni ragazzini, inseguiti da altri: a quanto pare, sulla strada, si sarebbero incrociati i componenti di due compagnie (o "bande") rivali, scatenando immediatamente la rissa (forse anche a causa di qualche bicchiere di troppo). Molti ancora minorenni, sono stati tutti identificati dai Carabinieri che proseguono ora con gli approfondimenti del caso.

Verso le 2.30, come detto, i due episodi in rapida sequenza nella zona di Via Trieste. La Croce Rossa è intervenuta per soccorrere un 29enne italiano che si era procurato delle ferite alle mani, probabilmente a causa di una zuffa in cui sarebbero volati anche cocci di bottiglia: la Croce Bianca, poco lontano, ha invece soccorso un 25enne straniero che era stato ferito a un braccio. Alla stessa ora anche una chiamata per un'aggressione in Via Giovanni Amendola, nella zona della Volta: coinvolti due ragazzi di 24 e 26 anni, sul posto la Polizia di Stato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risse, aggressioni e bottiglie come armi: notte di violenza nelle piazze della movida

BresciaToday è in caricamento