Esondazioni, frane e famiglie evacuate: resta alta l'allerta meteo

A Pisogne due famiglie evacuate dopo il crollo di una strada. Esondazioni e campi allagati nella Bassa. Chiuso al traffico un tratto della Sp45Ter

Allagamenti a Leno (foto: Giambattista Bellomi)

Resta alta l'allerta maltempo in provincia di Brescia, dopo le esondazioni dell'Oglio e del Mella nella Bassa bresciana (guarda le foto), che fortunatamente hanno interessato solo alcuni campi e bacini di sfogo contigui agli argini.

Occhi puntati al cielo, dunque. In Regione parlano di "moderata criticità": l'assessore regionale Simona Bordonali evita dunque inutili allarmismi.

A Pisogne, intanto, due famiglie sono state evacuate a seguito del cedimento di parte della strada che da Passabocche conduce in Val Palot, cedimento che ha portato a ridosso delle loro abitazioni asfalto, detriti e parte del muro di sostegno. La carreggiata è stata chiusa al traffico.

Un altro smottamento ha invece interessato un capanno per il deposito di attrezzi tra Bovegno e Lavone, in Valtrompia. Martedì mattina è stata chiusa al traffico anche la Sp45Ter, nel tratto (molto trafficato) che collega Villanuova a Vobarno.

Per quanto riguarda il pericolo esondazioni, infine, la situazione più critica si registra sul fiume Oglio a ridosso della grande chiusa tra Roccafranca e Torre Pallavicina. La piena ha strappato alberi e parte degli argini, tanto che il Comune ha dovuto intervenire con camion di sabbia e pietrisco.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Notte da incubo dopo la pizza? Ecco perché ci viene così tanta sete

  • Palpeggia e molesta due ragazzine: pestato a sangue nel parcheggio

  • Incidente stradale a Dello: morto Alex Tanzini di 38 anni

  • In bicicletta sull'autostrada A4: muore sul colpo travolto da un'auto

  • Malore improvviso in casa, muore giovane mamma: "Non voglio crederci"

  • Ragazzo morto tra le braccia delle fidanzata: i risultati dell'autopsia

Torna su
BresciaToday è in caricamento